santoro-sardine

Un decennio di politica
e impegno

3 mins read

«PRAID» è un documentario sulla libertà d’informazione che indaga il rapporto tra i movimenti di piazza, la politica e la stampa a dieci anni da Rai Per Una Notte. A partire da una serie di interviste inedite, girate il 25 marzo 2010 nel corso della puntata speciale di Annozero andata in onda via web dal Paladozza di Bologna, il racconto si riallaccia al presente attraverso alcune testimonianze raccolte nella piazza organizzata dal movimento delle Sardine lo scorso 19 gennaio, sempre a Bologna.

L’Italia del 2010 assomiglia in qualche modo a quella del 2020?

I motivi per cui le persone scendevano in piazza dieci anni fa possono risultare attuali ancora oggi o quelle battaglie sono state vinte e quindi superate dai tempi?
La tesi del documentario è che, nonostante il cambio di passo odierno sembri epocale, lo iato sia principalmente linguistico: quella che un tempo chiamavamo «informazione» oggi si chiama «comunicazione». Ma ieri come oggi, il punto è che la politica esercita in Italia uno strapotere mediatico che la stampa non riesce a contrastare. Perciò ci provano, questa volta autonomamente e senza schermi, i cittadini.
Dieci anni dopo Rai Per Una Notte, chi raccoglierà il testimone della piazza che Michele Santoro aveva riunito attorno ad una battaglia per l’articolo 21 della Costituzione?

La storia

Il 25 marzo 2010 dal Paladozza di Bologna va in onda Rai Per Una Notte, una puntata speciale del programma Annozero di Michele Santoro finanziato attraverso una raccolta fondi dal basso e trasmesso via web per aggirare la decisione di sospendere tutti i programmi di approfondimento politico del servizio pubblico nella settimana che precedeva le elezioni regionali, al fine di oscurare il cosiddetto caso Rai-Agcom emerso nell’ambito di un’inchiesa avviata dalla procura di Trani sulle carte di credito revolving.

Dieci anni più tardi, sempre a Bologna, nasce il movimento delle Sardine, contro la comunicazione populista e il suo linguaggio d’odio. 

Sullo sfondo, sia nel 2010 che nel 2020, ci sono le elezioni regionali dell’Emilia-Romagna e uno scenario prospettato come incerto: se dieci anni fa gli occhi sono tutti puntati sul primo candidato ad un’elezione regionale del neonato Movimento Cinque stelle – con il sindaco Delbono indagato per falso e peculato – dieci anni dopo le prime rilevazioni parlano di un testa a testa tra il candidato PD, che cerca la riconferma, e la candidata governatrice della Lega. 

Online dal 21 marzo 2020 su questo sito

Latest from Praid

0 0,00