Se fossi un pianeta
sarei Saturno

Nel complesso cerco di aggiornare quotidianamente almeno uno dei miei canali web (Instagram, Youtube, questo sito) ma mi sono data la regola di pubblicare contenuti solo quando ho qualcosa di importante da dire, concedendomi l’umano limite di non avere sempre e comunque qualcosa di importante da dire. Anche se le regole dei giganti di internet imporrebbero una velocità asfissiante e una presenza smodata e massiccia per non perdere il treno dell’indicizzazione, corro il rischio di finire in fondo ai motori di ricerca con la consapevolezza che di spazzatura è pieno il www e che se uno spazio di crescita esiste è quello che fa della qualità il suo algoritmo. In tutti i casi, se scegliessi di fare diversamente temo mi annoierei a morte perché mi sembrerebbe di distribuire mangime invece di notizie e dovrei quindi considerare i miei lettori più che esseri pensati, bestiame. 

La seconda regola di questo progetto che si chiama Monteiro Rossi è duplicare il meno possibile i contenuti ma declinarli in maniera diversa a seconda della piattaforma utilizzata. Questo vuol dire che quello che leggerete su questo blog non lo troverete su Instagram e il contrario. O almeno non nella stessa forma.

La terza regola è pubblicare esclusivamente contenuti originali, non fare il riassunto, o peggio il copia incolla, degli articoli degli altri.

Se fossi un pianeta sarei senz’altro Saturno, che impiega ben 29 anni e mezzo per ritornare alla stessa posizione lungo l’eclittica, tornare al punto di partenza, concludere il suo viaggio. Lavoro tutti i giorni, spesso e volentieri anche nel fine settimana, ma la cura che impiego in ciò che faccio o la complessità di alcuni servizi che realizzo spesso necessitano di tempi apparentemente vuoti, in cui questo blog non viene aggiornato. Purtroppo, o forse per fortuna, ci sono inchieste per le quali occorrono anni di fatiche, ma qualcuno questo tempo e questo impegno deve pur iniziare a prenderselo.

Immagino che per chi ha fretta questo non possa rappresentare un punto di approdo. Per tutti gli altri, ci vediamo in giro.

0 0,00